Come il buio alla fine del mondo

Fuori, per strada, c’erano stati il porpora, l’ocra, il blu elettrico. Colori taglienti, saturi. C’erano stati i bordi nitidi delle cose a cui appoggiare un attimo i pensieri per riprendere fiato prima di rimettersi in cammino. E il dolore senza tregua della luce affilata, del mondo visto con un paio di lenti lustre che non ti permettono di ignorare i dettagli.
Ma là dentro, là dentro non c’era altro che la sua voce in bianco e nero, sgranata. Un cono d’ombra, umido. Una voce dolente che aveva lavato via i colori dal mondo. Una voce sfocata che cantava le cose andate in frantumi, le cose che non potevano più essere aggiustate.
Lei ordinò un altro drink, i gomiti appoggiati sul bancone, gli occhi asciutti spremuti dalle nocche contro le palpebre chiuse. Sentiva la voce come una spina entrata nella pianta del piede, che non l’avrebbe mai più fatta camminare. La sentiva come un alito caldo incalzante alle sue spalle. Una voce piena di rughe. Una voce piena di crepe. Una voce piena di ruggine. Una voce piena di vertiginosa bellezza.
Non devi guardarlo, pensò.
Pensò che conosceva il suo viso.
Lo conosceva da sempre, dal primo istante. E da sempre sapeva che lo avrebbe incontrato. E che avrebbe avuto quella faccia. E quella voce.
Lo aveva aspettato ed era scappata in capo al mondo per non incontrarlo.
E adesso era lì dove mai avrebbe pensato di trovarsi. Certa che alla fine della canzone le note si sarebbero infrante come un bicchiere di whisky vuoto caduto sul pavimento.
E accadde. Quando la musica finí e gli specchi risuonarono vuoti e gli aloni svaporarono e i bicchieri scintillarono muti in fila sul bancone, i loro sguardi si incrociarono. Lui sorrise. Imbracciò di nuovo la chitarra e ricominciò a cantare solo per lei.
E la sua voce inghiottì ogni cosa, come il buio alla fine del mondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: